Clicca la X per chiudere

Perchè Caorle

Perchè Caorle

Caorle è un borgo pittoresco che si affaccia sul Mare Adriatico e insieme una località balneare e turistica all’avanguardia nell’accoglienza dei viaggiatori (oltre 4 milioni e mezzo di presenze annue).

È ideale per ogni tipo di soggiorno tutto l’anno, per i tanti eventi e attrazioni che richiamano viaggiatori a prescindere dalle stagioni e per il contesto naturale e paesaggistico che, insieme al clima mite, ne fanno un’oasi sia per chi cerca un soggiorno relax che per chi vuole vivere una vacanza attiva!


Un po' di storia

Del resto Caorle (dal latino Caprulae, piccole capre) è uno scrigno che racchiude molti tesori e non a caso è stato inserito tra i Borghi Storici Marinari - Gioielli d’Italia (presso l’Ufficio IAT in Rio Terrà tel +39 0421 81085, in pieno centro, potrete trovare un punto informativo dedicato ai Borghi del Veneto).

Anche la storia di Caorle esercita grande potere di attrazione sui viaggiatori. Tra passeggiate all’aria aperta e visite ai musei e ai monumenti che impreziosiscono il Borgo, sembra di fare un viaggio all’indietro nel tempo: dal primo insediamento dell’età del bronzo medio-recente passando per l’epoca romana (a 13 miglia dalla costa sul fondale è adagiata una nave oneraria romana!), con la città collegata al mare tramite il fiume Reatinum (l’attuale Lemene) che sfociava a Caorle, all'arrivo dei Barbari (con la popolazione che per difendersi si rifugia sulle isole lagunari ) e al conseguente declino dell'Impero Romano. Dal VII secolo Caorle diventa sede vescovile e vede susseguirsi ben 57 vescovi ininterrottamente!

La storia del nostro Borgo si lega a doppio filo a quella della Serenissima Repubblica di Venezia fino all’avvento di Napoleone. Successivamente Caorle, come Venezia, passa agli Asburgo fino al 1866 quando viene proclamato il Regno d'Italia.

Condividi le tue esperienze sui social /caorletourism

Logo footer

© 2018 Fondazione Caorle Città dello Sport
via Roma, 26 
30021 Caorle (Venezia)
p.iva / c.f. 03923230274